HOME
  • Italian
  • English
Liberalizzazioni: le novita' piu' interessanti del decreto legge n. 1/2012 (24.01.2012) PDF Stampa E-mail

Liberalizzazioni: le novità più interessanti del decreto legge n. 1/2012

 

Al via dal 24 gennaio 2012 le attese liberalizzazioni. Il decreto legge ha introdotto nuove norme in materia di concorrenza, tutela dei consumatori, professioni regolamentate, energia e servizi pubblici locali.

Tra le novità più rilevanti segnaliamo:

  • Liberalizzazione professioni regolamentate: abrogate le tariffe e obbligo di preventivo. Sono abrogate le tariffe professionali lasciando libertà ai professionisti iscritti agli albi (quali avvocati, ingegneri, geometri, ragionieri, architetti, ecc.) la determinazione del compenso con il cliente.

    Il compenso poi deve esser pattuito al momento del mandato, e comunicato per iscritto al cliente se da questi richiesto.

    Inoltre i professionisti, a tutela dei consumatori, sono tenuti ad indicare gli estremi della propria polizza assicurativa.


  • S.r.l. per gli under 35 senza notaio e senza investimenti iniziali: sono introdotte le “società semplificate a responsabilità limitata”, per la cui costituzione è necessario non aver superato i 35 anni di età. L'atto costitutivo può esser redatto mediate scrittura privata (non è necessario l'atto pubblico o l'autentica notarile) da depositare a cura degli amministratori presso il competente ufficio del registro delle imprese. Di assoluto rilievo la previsione di una soglia minima di capitale sociale che non deve essere inferiore ad Euro 1,00.


  • Nasce il tribunale delle imprese: le sezioni specializzate in materia di proprietà industriale ed intellettuale vengono sostituite dalle sezioni specializzate in materia di imprese. I nuovi Tribunali saranno competenti per tutte le questioni di marchi, brevetti, diritto d'autore, class action, società per azioni e società in accomandita per azioni, controversie tra soci e tra questi e la società, negozi traslativi di partecipazioni sociali, impugnazione di deliberazioni sociali, azioni avverso componenti degli organi amministrativi e di controllo, azioni di responsabilità promosse dai creditori delle società e contratti pubblici d'appalto, controversie in materia di patti parasociali. Infine, aumentano le spese di giustizia, infatti l'importo del contributo unificato dovuto per le controversie di competenza delle sezioni di impresa viene quadruplicato.

    I Tribunali entreranno in funzione dopo 90 giorni dall'entrata in vigore del decreto (24.01.2012).


  • Rinnovo carta d'identità. La scadenza viene fatta coincidere con quella del compleanno così da semplificare le procedure di richiesta.

  • Privacy in azienda. Scompare per le aziende che trattano elettronicamente i dati personali l'obbligo annuale di predisporre il DPS (Documento Programmatico sulla Sicurezza) e previsto dal Codice della Privacy. Restano fermi tutti gli altri obblighi di informativa, nomina incaricati, predisposizione di policy interne all'azienda.

  • L'ispezione ed il controllo del veicolo portano ad una riduzione del premio RC: le assicurazioni potranno proporre a chi vuole sottoscrivere una polizza obbligatoria di sottoporre il proprio veicolo ad ispezione ovvero all'installazione di un dispositivo di controllo tipo “scatola nera”: entrambe le operazioni comporteranno una riduzione del premio da pagare per l'utente finale.


  • Liberalizzazione delle attività economiche: sarà più facile avviare una attività economica grazie all'abrogazione delle norme che prevedono limiti numerici, autorizzazioni o licenze all'esercizio di attività economiche che non siano giustificate da interessi generali e costituzionalmente protetti.


  • Tutela amministrativa contro le clausole vessatorie: il Garante della Concorrenza e del Mercato, a tutela dei consumatori, può dichiarare anche d'ufficio la vessatorietà delle clausole inserite in moduli e formulari nelle condizioni generali di contratto tra professionisti e consumatori.


  • Promozione della concorrenza nel settore bancario: le banche ridurranno le commissioni interbancarie tra esercenti nelle transazioni effettuate mediante carte di pagamento.


  • Potenziamento dei servizi farmaceutici: una farmacia ogni 3.000 abitanti, questo il nuovo parametro di distribuzione delle licenze. Inoltre il medico, nella prescrizione di un farmaco, è tenuto ad informare il paziente della presenza in commercio di altri medicinali aventi uguale composizione in principi attivi.

 

Login Form






Password dimenticata?
Nessun account? Registrati
© 2017 M&M Counsel - info@mmcounsel.it --- Fromabit™ - Realizzazione siti aziendali, SEO & Web Design

Design by Rockettheme